La difesa della Franzoni la paga lo Stato

Autore: Liberamente
Blog: LiberoWeb.Net
Data: 28 Dicembre 2005

In una intervista rilasciata nel Settembre 2003 alla trasmissione Report, l’Onorevole Avvocato Taormina dichiarò:
“Ma vede, ma vede guardi qui.. l’argomento secondo me e’ serio; il fatto appunto che un professionista, prenda il caso di un avvocato, vada in una certa citta’ per svolgere una causa, pare assolutamente, non consono o non, logico che, le spese dell’aereo o del treno gliele paghi, lo Stato; pero’ c’e’ un altro aspetto che.. c’e’ una inscindibilita’ .. tra.. il ruolo di parlamentare e quello di cittadino che svolge un’attivita’ professionale, cioe’ il parlamentare e’ parlamentare sempre, e non c’e’ un momento in cui non si e’ parlamentari, e anche quando si svolge una attivita’ professionale, in realta’ si e’ parlamentari.”
La dichiarazione era in merito allo stipendio degli Onorevoli e dei “rimborsi spese” a cui gli stessi hanno diritto.
Quindi presumiamo che se non ravvedutosi nel frattempo, gli spostamenti e i soggiorni per raggiungere il luogo dei processi, del delitto e delle indagini, siano regolarmente “rimborsati” dallo Stato Italiano, in quanto l’Onorevole Avvocato ne e’ autorevole rappresentante. In qualche modo stiamo quindi contribuendo alla Difesa di Anna Maria Franzoni.
L’onorevole Avvocato Taormina si propose per la difesa della Franzoni, quasi in segno di sfida rispetto ad alcune dichiarazioni del procuratore capo di Aosta e fu cosi’ che l’incarico gli fu affidato, d’altronde sappiamo bene quale importanza possano avere gli avvocati per l’andamento di un processo (vedi O.J. Simpson). Ma allora perche’ dobbiamo in qualche modo pagare la difesa della Franzoni e non l’accusa?
L’Onorevole Avvocato ad ogni modo sta facendo molto bene il suo lavoro, le sta’ provando veramente tutte:
Taormina: “Giudici accaniti, via il processo da Aosta”
“Ricorreremo in Cassazione”
Taormina presenta esposto contro pm
Taormina: “Faremo subito ricorso”
“Chiederemo il legittimo sospetto”
Cogne, Taormina: “Denunceremo i Ris”
In ultima battuta in caso le cose andassero male e’ gia’ pronto l’Asso nelle manica che oramai tutti gli avvocati difensori di omicidi hanno: “Incapacita’ di intendere e di volere”.
Ai posteri l’ardua sentenza, alle nostre tasche la “Nota spese” dell’Onorevole Avvocato.

Annunci

One Response to La difesa della Franzoni la paga lo Stato

  1. […] La difesa della Franzoni la paga lo Stato « Primo Post La difesa della Franzoni la paga lo Stato pare assolutamente, non consono o non, logico che, le spese dell’aereo o del treno gliele paghi, lo Stato; […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: